News incenteasy - nuova legge sabatini

Una opportunità di cumulabilità da non perdere

La legge 27 dicembre 2019, n. 160 (legge di bilancio per il 2020), all’articolo 1, commi da 185 a 197, ha istituito un nuovo credito di imposta per gli investimenti in beni strumentali. I beneficiari sono tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito.

Sono escluse le imprese in stato di liquidazione volontaria, fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo senza continuità aziendale, altra procedura concorsuale o che abbiano in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni. Sono, inoltre, escluse le imprese destinatarie di sanzioni interdittive ai sensi dell’articolo 9, comma 2, del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231. L’intensità di aiuto dipende dal tipo di beni oggetto del programma di investimento.

Intensità dell’aiuto 

Beni strumentali nuovi comma 188 legge 160/20196% fino ad un investimento massimo di 2 milioni di euroZero per la quota eccedente il limite di 2 milioni di euroUtilizzo del credito di imposta in 5 quote annuali di pari importo
Beni strumentali nuovi di cui all’Allegato A della legge 11 dicembre 2016 n. 23240% fino ad un investimento massimo di 2,5 milioni di euro20% per investimenti oltre i di 2,5 milioni di euro e fino a 10 milioni di euroUtilizzo del credito di imposta in 5 quote annuali di pari importo
Beni strumentali nuovi di cui all’Allegato B della legge 11 dicembre 2016 n. 23215% fino ad un investimento massimo di 700 mila euroZero per la quota eccedente il limite di 700 mila euroUtilizzo del credito di imposta in 3 quote annuali di pari importo

 

Il MISE nella Faq 9.7 ha ritenuto che, il credito di imposta di cui alla   legge 27 dicembre 2019, n. 160, articolo 1, commi da 185 a 197, non rientra nel novero degli aiuti di stato. Pertanto non si applicano i limiti di cumulabilità della legge Sabatini. Le imprese sono libere di usufruire del credito di imposta previsto dalla legge n. 160/2019 e delle agevolazioni previste dalla legge Sabatini sfruttando i limiti di cumulabilità con ulteriori agevolazioni. Il modulo di domanda per accedere alle agevolazioni della legge Sabatini non va compilato nella parte relativa alle altre agevolazioni concesse nel caso in cui si utilizzi anche gli incentivi previsti dalla legge n. 160/2019.

L’Agenzia delle Entrate nella risposta n. 360 del 16 settembre 2020 ad in interpello presentato da un contribuente ha chiarito che “non essendo il credito di imposta previsto dalla legge 27 dicembre 2019, n. 160, articolo 1, commi da 185 a 197, un aiuto di stato, esso è cumulabile con il credito di imposta previsto dall’articolo 1, commi da 98 a 108, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, credito di imposta per investimenti nel Mezzogiorno nei comuni del Centro Italia colpiti dal sisma e nelle zone economiche speciali (ZES). Questo vuol dire che in alcune aree del paese per investimenti in specifici beni strumentali è possibile cumulare i due crediti di imposta raggiungendo una intensità complessiva del 85% = 40% + 45%. Nel caso di utilizzo della legge Sabatini si potrà usufruire del credito di imposta della legge 160/2019, e in più delle agevolazioni Sabatini eventualmente in mix con il credito di imposta per il mezzogiorno, come illustrato nella news del 16/11/2020    

La Legge di Bilancio 2021, legge 178/2020, all’art. 1 comma 171 ha proroga fino al 31.12.2022 il credito di imposta per gli investimenti in beni strumentali nel Mezzogiorno, di cui art. 1, commi da 98 a 108, della legge n. 208 del 2015. Inoltre la legge 178/2020 all’art. 1 commi da 1051 a 1064 ha innovato l’istituto del credito di imposta per investimenti in beni strumentali di cui alla legge 160/2019 ed ha prorogato il termine per la realizzazione dei programmi di investimento al 30/06/2023.

 

Per saperne di più, scarica gli allegati

ALLEGATO A

ALLEGATO B


    Contattaci per maggiori informazioni

    Nota: tutti i campi sono obbligatori

    incenteasy persona

    Vuoi saperne di più?


    Domande Frequenti
    incenteasy persona